Per lavare e conservare i piumini e le trapunte

arredamentooggifacebook_728x90

Con il cambio stagione arriva ufficialmente il momento di riporre con cura i piumini da letto e le trapunte invernali. È importante conoscere però come lavare e trattare questi capi per mantenere inalterata nel tempo la loro qualità e le alte performance del prodotto.

Cinelli Piume e Piumini, che da sempre promuove la cultura della piuma con una comunicazione trasparente dalla materia prima al prodotto finale, fornisce cinque utili consigli sulla corretta manutenzione dei prodotti in piuma e piumino.

1) SPRIMACCIARE IL PRODOTTO – Il primo passaggio è quello di sprimacciare ed esporre il capo all’aria aperta. Con una spazzola leggera è buona consuetudine togliere la polvere che inevitabilmente si accumula nei mesi di utilizzo. Si consiglia di non sbattere mai il prodotto per evitare di rompere le piume al suo interno.

2) LAVARE IL PRODOTTO – Affidarsi alla propria lavanderia di fiducia è sempre la scelta migliore. È comunque possibile lavare la trapunta o il piumino ad acqua a casa propria. Bisogna prestare però attenzione alla temperatura indicata sull’etichetta, utilizzare sapone neutro non troppo schiumogeno e seguire nel dettaglio le istruzioni d’uso indicate dall’azienda e presenti in ogni prodotto.

3) RISCIACQUARE IL PRODOTTO – Dopo il lavaggio, che rappresenta il passaggio fondamentale, bisogna preventivare numerosi risciacqui per eliminare completamente qualsiasi traccia di detersivo/sapone. Sarebbe consigliabile effettuare questa azione almeno 6/7 volte per evitare la formazione di aloni sul capo.

4) ASCIUGARE IL PRODOTTO – Solo dopo aver accuratamente risciacquato il prodotto, è possibile passare alla fase successiva: l’asciugatura all’aria aperta lontano dal sole diretto oppure in asciugatrice a media temperatura.

5) CONSERVARE IL PRODOTTO – Dopo aver verificato l’effettiva asciugatura Cinelli Piume e Piumini consiglia di riporre il capo all’interno della borsa che l’azienda fornisce al momento dell’acquisto. Nel caso non ne foste più in possesso, sarebbe preferibile non utilizzare scatole plastificate, ermetiche o buste sintetiche per far respirare il prodotto durante i mesi di non utilizzo e garantire così la sua perfetta conservazione nel tempo.

In alternativa è possibile usufruire di un servizio di lavaggio e rigenerazione che Cinelli Piume e Piumini ha creato e che viene realizzato attraverso i propri rivenditori. L’azienda ritira i capi direttamente dal negoziante e si occupa personalmente del lavaggio, della cura e della verifica del prodotto per poi recapitare il piumino o la trapunta nuovamente al punto vendita, dove poi potrà essere ritirato dal cliente a un costo equiparabile a quello della lavanderia.

donnaoggifacebook_728x90

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*